Scurò – Siamo in una Barca “scurdata”?

Lo sfogo dell’alto dirigente ministeriale e politico dem Fabrizio Barca al Nichi Vendola perfidamente mandato sulle frequenze di Radio 24 rappresenta sicuramente uno stato d’animo condiviso, in parte condivisibile.

Sennonché da parte di un ex Ministro tra i più competenti e produttivi del governo Monti, che sembrava volersi candidare ad una ricostruzione ab imis del Partito Democratico, alto dirigente ministeriale, ci si aspetterebbe una reazione diversa al riferito “forcing” per  l’assunzione del gravoso impegno della conduzione del Ministero chiave.

Non certamente quello di schermirsi dando del “fuori di testa”, additando i “paron”, denunciando avventurismo, invocando umanità (ma poi per chi, per Letta?Non importa).

Homo Faber sui destini, dottor Barca. A meno che  Faber, il dirigente “de’ sinistri”, preferisca anziché contribuire ad un destino buono per il suo Paese prefigurarsi la deriva della”varca scurdata” Italia, vale a dire di quella barca equipaggiata in maniera scoordinata che procede apparentemente senza rotta, perdendo pezzi da tutti i lati, e non per colpa di un mare agitato. Mare, quello Nostrum, per di più assai procelloso…

Il J’Accuse (seppur estorto con una odiosa burla) pone una questione politico-linguistica sostanziale: da una parte l’esortazione latina, dall’altra la potenza fatalista dell’idioma siculo. E la frase di congiunzione tra le sponde, Nomen Omen, sottesa al ragionamento di Fabrizio Barca, non è certo rassicurante.

La mossa del rottamatore machiavellico è stata avventata, rischiosa, forse incosciente? I fatti delle prossime settimane si incaricheranno di darcene conferma o smentita. Resta il fatto che la barca italiana non aveva un nocchiero di polso, la plancia era invasa da carte nautiche confuse e frammentarie, la tempesta è sempre dietro lo scoglio da aggirare.

In mezzo al mare c’è l’Italia, che come sappiamo dalle scuole elementari, è una penisola, non un’isola (da contemplare mestamente alla deriva).

Ti e' piaciuto? Si? No? Commenta! Continua a seguirci. Segui la nostra terapia per debellare l'Italiota che c'e' in te. Una buona lettura a settimana ti aiutera' :)
Controlla lo spazio "Coming Soon" nella colonna di destra per avere un assaggio delle prossime pubblicazioni.
Seguici, piacici, condividici su facebook, linkedin, twitter!

Comments

  1. nocchiero di polso says:

    Ben detto Sicilianodimareaperto!
    Continuate così italioti.it, questa è la via per il successo, questo post è spettacolare, forse il migliore che ho trovato online

  2. Ma Barca una famiglia, un fratello, un amico con cui sfogarsi non ce l’ha? Riascoltando l’audio ho sempre più l’impressione che il fiume in piena sarebbe partito anche se all’altro capo del telefono si fossero annunciati Biancaneve e i 6 nani (uno è decaduto)!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: