4 ore 9 minuti e 43 secondi

maratonaTanto hanno aspettato i seminatori del terrore per raccogliere i frutti dell’albero del male.

Un’esplosione, poi un’altra, squarciano l’aria, trasformano voci di incoraggiamento in urla di panico, applausi in metallico rumore di transenne scardinate.

Quali assurde logiche, quali ideologie malate portano a sventrare un evento come una maratona?

La maratona è una delle discipline della vita che richiede tanta preparazione, tanta costanza, tanti sacrifici.

La maratona è una grande impresa – quale che sia il tempo di arrivo – fatta di tante insignificanti piccole imprese: svegliarsi ogni mattina, per mesi, senza guardare il tempo fuori dalla finestra, prepararsi un caffè al volo mentre la città ancora sonnecchia, allacciare con cura le scarpe, sfidare lo sguardo di chi a quell’ora è fuori casa per lavorare, abbozzare un sorriso, mano al cronometro e … via!

Chi partecipa ad una gara, sia essa la maratona di NY o la Stra-Busadivigonza, lancia un messaggio chiaro ed univoco: un messaggio di pace, di uguaglianza sociale, di tolleranza, di trasversalità. È noto a tutti.

È noto anche a chi, con la medesima cura del maratoneta, si sveglia un lunedì mattina, prende un caffè, si allaccia con cura le scarpe e con cura prepara uno zaino all’interno del quale posiziona delicatamente un frutto dell’albero del male. Esce di casa e si incammina lentamente verso il traguardo. Sfida lo sguardo del policeman e si posiziona vicino ad un bambino, abbozza un sorriso, mano al cronometro e … bum!!!

Poi solo un lungo ed assordante sibilo nelle orecchie. Urla che sembrano lontane, ma sono dei bambini che aspettano la mamma-runner. Sirene, confusione, elicotteri, fumo.

Un uomo cade a terra a 10 metri dal traguardo. Avrebbe fatto meno di 4 ore e 10 min, ma è stato travolto dall’onda d’urto. È stato colpito dai frutti del male.

Non disperare Mr. Runner. Noi sposteremo l’arrivo di 15 metri indietro. Noi che, di fronte al giardino dei frutti del male, seminiamo con sacrificio, irroriamo col sudore e dissodiamo con le nostre falcate.

Noi che non ci faremo intimorire da una-due-tutte le bombe del mondo e saremo ancora per strada, a testa alta, sotto alla pioggia come sotto al sole di agosto, sotto alle vostre inutili, stupide bombe.

I nostri figli ci aspetteranno orgogliosi al traguardo. I vostri no.

Ti e' piaciuto? Si? No? Commenta! Continua a seguirci. Segui la nostra terapia per debellare l'Italiota che c'e' in te. Una buona lettura a settimana ti aiutera' :)
Controlla lo spazio "Coming Soon" nella colonna di destra per avere un assaggio delle prossime pubblicazioni.
Seguici, piacici, condividici su facebook, linkedin, twitter!

Comments

  1. …sfidare lo sguardo di chi a quell’ora è fuori casa per lavorare, abbozzare un sorriso, mano al cronometro e … via!

  2. Greatbatch continuing rnuinng a business for 20 decades yet has been stated bankrupt inside 1782. By simply 1786 he had received job at Etruria, in very great terminology, and in all likelihood grew to be gm from 1788 right up until his / her old age inside 1807. Josiah My spouse and i obviously got large consider for his friend as well as assigned your ex a considerable type of pension.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: