Politica monetaria for dummies – Meglio un uovo oggi e la gallina pure

uovo-oggi-gallina-domaniPost scritto da carlaus (postato da italiota).

Uno degli episodi più importanti della recente crisi economica americana, che poi ha contribuito a destabilizzare il sistema bancario europeo (via via fino a disturbare il sonno della politica nostrana), è  stato rappresentato dallo straordinario accumulo di debiti ipotecari nei bilanci delle grandi banche statunitensi.

Ci saranno spazi più adeguati per descrivere la catena di eventi che ha portato da questa situazione al collasso generale che tutti conosciamo, ma la domanda a cui bisogna rispondere prima di tutto è la seguente:  qual è stata la causa di un così imponente errore di calcolo da parte di un sistema finanziario sofisticato come quello d’oltreoceano?

Si sono sentite tante risposte facili a questa domanda. Si è detto (e questo è piaciuto molto ai nostri politici, e non solo) la mancanza di regolamentazioni, l’ingordigia dei banchieri, la speculazione selvaggia. A me sembra, però, che queste siano delle risposte facili (anche se forse non del tutto fuori pista). Da un lato, perché si fermano ad individuare dei capri espiatori già invisi all’opinione pubblica, dall’altro perché, se ci si pensa bene, non spiegano certo a fondo i meccanismi economici che ci hanno condotto a questa situazione.

L’economia funziona, come molte altre cose nella vita degli individui, sulla base di incentivi. Ma cos’è che ha incentivato gli investimenti immobiliari selvaggi, i prestiti facili, i subprime rischiosissimi e l’impennata dei prezzi delle case nella periferia americana?

Ebbene, tornando al nostro vecchio e impolverato libro di teoria monetaria, potremmo renderci conto che la risposta segue il ragionamento di una vecchia domanda popolare: è meglio un uovo oggi o una gallina domani? Sorprendentemente, la risposta a quest’ottima domanda è che dipende dal tasso di interesse. Non quello del mutuo, e men che meno quelli sui Titoli di Stato. Il tasso più rilevante è quello che non si vede sui tabelloni della borsa o sui siti di confronto, ma nelle intenzioni e azioni degli individui.

Alcuni economisti, attenti al comportamento dei singoli soggetti, hanno chiamato questo tasso “tasso di preferenza intertemporale”: questo non è altro che la ricompensa richiesta da ciascuno per rinunciare a qualcosa oggi e riceverlo domani. Ed è quello che facciamo ogni qual volta prestiamo qualcosa a qualcuno, o acquistiamo un investimento, aspettandoci un qualcosa in cambio.

Il principio fondamentale che regola questo processo è che, per un certo numero di ragioni (tra cui l’incertezza),  detenere un bene oggi è preferibile alla promessa di ricevere lo stesso bene domani. Basti pensare al rischio che i ciprioti hanno corso mettendo i loro risparmi nelle mani del sistema bancario locale…

Su questa semplice conclusione si può costruire tutta la teoria del tasso di interesse, ed avviare un’indagine nelle ragioni che conducono il sistema di mercato verso una recessione.

Se pensiamo ad un semplice sistema economico privo di moneta, questo filo di pensiero si tradurrà semplicemente nel fatto che beni futuri verranno scambiati ad uno sconto rispetto ad identici beni presenti. Ad esempio, io posso rinunciare al mio uovo oggi solo se in cambio (e ricordiamo che questo potrebbe alla fine non verificarsi) riceverò una gallina domani. Si parla qui chiaramente di un tasso di interesse molto alto!

Questo tasso di interesse esiste sul mercato ed e’ in continuo movimento: alcuni economisti l’hanno definito “tasso naturale”. Le decisioni dei differenti attori del mercato tra consumo presente e risparmio (consumo futuro) determinano questo tasso; maggiore il risparmio, minore il tasso e viceversa. Finché i tassi che vediamo ogni giorno in televisione rimangono in linea con il tasso naturale, le distorsioni nel sistema sono ridotte al minimo.

Ma cosa crea, nella realtà, una divergenza?

Come ben sappiamo, nel sistema economico moderno, i beni vengono di solito scambiati contro moneta e non contro altri beni. La moneta e’ divenuta il veicolo di tutte le transazioni di natura economica , e a sua volta influenza il funzionamento del sistema: a causa della presenza della moneta, i tassi di interesse sul mercato non riflettono necessariamente il tasso naturale perché sono influenzati dalle variazioni artificiali nella quantità di denaro in circolazione.

E l’offerta di moneta, come sappiamo, viene controllata dalle banche centrali al fine proprio di condizionare i tassi di interesse ed influenzare l’economia reale.

All’inizio degli anni 2000, la Federal Reserve americana ridusse i tassi di interesse al loro minimo storico per contrastare gli effetti della bolla dot com e dell’11 Settembre sull’economia degli States. La riduzione dei tassi che seguì ebbe un duplice effetto: da un lato fu accompagnata da un significativo incremento nella quantità di moneta in circolazione, dall’altro ridusse il rendimento di svariati investimenti tradizionali, che scese in linea con il tasso di riferimento.

Ed è qui che troviamo due forti incentivi come conseguenza di questa riduzione dei tassi di mercato rispetto al tasso naturale: primo, i maggiori fondi disponibili sono stati assorbiti dagli attori di mercato desiderosi di indebitarsi a tassi più bassi di quelli precedenti e, secondo, i fondi dei risparmiatori intenzionati a prestare al più alto tasso naturale sono andati in cerca di investimenti meno tradizionali. In molti casi, la disponibilità illimitata di denaro dei maggiori istituti finanziari era tale da spingerli ad erogare credito a chiunque lo richiedesse.

Tutto questo è stato evidente nel fenomeno dei mutui subprime, nell’incremento dei prezzi del real estate americano e, più in generale, nella crescita dei profitti bancari durante lo stesso periodo. È per questo che bisogna sempre ricordarsi degli incentivi che spingono gli attori ad agire, e di come le banche (grazie alla divergenza tra tassi di mercato ed intenzioni degli individui) siano state messe nell’invidiabile condizione di indebitarsi a costo zero e comprare l’uovo e la gallina nello stesso giorno.

È probabile che questa non sia la prima volta che leggete questa versione dei fatti; non si tratta di un ragionamento poi tanto fuori dal mondo. Eppure non è quello preferito dagli economisti da best seller né, se è per questo, dalla Federal Reserve. Il problema è che, se procediamo in questa direzione di analisi della crisi, le nostre prossime tappe non lasciano ben sperare sulla direzione delle politiche attualmente messe in atto.

Ti e' piaciuto? Si? No? Commenta! Continua a seguirci. Segui la nostra terapia per debellare l'Italiota che c'e' in te. Una buona lettura a settimana ti aiutera' :)
Controlla lo spazio "Coming Soon" nella colonna di destra per avere un assaggio delle prossime pubblicazioni.
Seguici, piacici, condividici su facebook, linkedin, twitter!

Comments

  1. As a result of the need in controlling and regulating industry through both
    direct and indirect methods, two steps must be carried out.
    All this in 1494 and this entire still found on your modern accounting
    balance sheet. Other coins were surmised to have been issued by employers,
    noblemen and merchants for their private uses.

  2. With Facebook getting a number of visitors, you possibly can’t probably handle the traffic it produces.
    Page – Lever ‘ Page – Lever allows you to manage your Facebook page and generate
    more page traffic. In our article Fundraising campaigns for nonprofits, we discuss many methods
    nonprofits can incorporate this in their fundraising and
    marketing campaigns. Do not be as well manipulative upon making sales, it really is even now better to gain believe
    and also close friends within the network, because they can turn like a one advertising your music and also items to other people.
    My name is Leon and I write a blog on social media marketing.
    You’ll want your posts to stay visible for as long as possible so that you don’t have to
    send out reposts and, therefore, end up spamming your audience with more information than they
    actually want. So it really is a great notion to sign up for the social media promoting bandwagon if you are a company that wants to expand.
    Track how much time you spend on social networking for a month.
    A very large mistake many people make after launching their website is never adding new content or updating existing
    pages. The handset’s main display screen is a TFT resistive touch screen which is
    exceedingly colourful and responsive to touch and is 3 inches in size.

  3. Search engine optimization companies would not only offer your seo services, but they
    would also give you good online marketing services.

    Again, the best way to increase page rank
    is to stay consistant. The last thing to consider in regards to the idea of seo tools
    is that there is an algorithm that is continually changing.

  4. About the Author: Sally Ormond is an independent copywriter and owner of Briar Copywriting Ltd.
    Many people spend countless dollars on entertainment, sports or hobbies, but finding resources for an online business seems
    to elude them. Most of the things you think you know about search-engine optimization,
    or SEO, may have been true a few years ago but have changed.

  5. The best part is you do not have to deny your
    sweet tooth using these quick weight loss diets. No one has to live with the
    discomfort of nasal congestion. Kevin Trudeau was the person who popularized the
    use of HCG for dieting when he wrote and published a book on the subject.

  6. However, whatever ready made bait you favour, it is a fact that you can create even more potent baits using
    a totally new level of knowledge and the reasons
    for you being able to defeat any ready made bait are endless.
    Keep in mind the Cooper Mountain resort design their activities.
    Her husband, Ian, is a pilot at the New River Air Station near Camp Lejeune.

  7. Taking medicaltions or birth control pills will not effect pregnancy tests,
    unless of course your medication contains h – CG.
    Emphasis of this program is getting rid of unsafe carbohydrates
    out of one’s every day diet plan. Program focus is
    on all round change in life-style as opposed to
    a short term eating plan modification.

  8. Excellent site. Plenty of helpful info here.
    I’m sending it to some buddies anns additionally sharing in delicious.
    And obviously, thanks in yur effort!

  9. Hi to every single one, it’s actually a nice for me to visit this web page, it consists of precious Information.

  10. Thank you for any other fantastic article. Where else could anybody get that
    kind of info in such an ideal method of writing? I’ve a presentation next week, and I am on the search for such info.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: